INTRODUZIONE

Missione:

  • Risolvere le problematiche infiltrazioni dal tetto del cliente;
  • Effettuare il lavoro nel tempo stabilito.

Tipo di copertura montata: Copertura piana a vasche indipendenti in policarbonato alveolare dello spessore di 16mm di colore opale.

Dove: Modena, Emilia-Romagna.

Anno esecuzione lavori: 2020.

STORIA DEL CANTIERE

L’Airex è un distributore di raccorderia ed accessori per l’aria compressa sin dal 1977.

La copertura oggetto dell’intervento, in guaina bituminosa, non reggeva particolarmente bene al mal tempo, e l’attività sottostante era quindi afflitta da continue e pesanti infiltrazioni, le quali arrecavano danni ai prodotti immagazzinati nell’edificio. La situazione era resa ulteriormente grave dai lucernari in policarbonato esistenti, che lasciavano passare l’acqua piovana, poiché danneggiati dall’importante grandinata che ci fu il gennaio del 2019.

Negli anni precedenti, la proprietà aveva fatto realizzare alcune riparazioni, fra cui dei parziali ripristini, ma la situazione richiedeva una impermeabilizzazione totale della copertura.

coperture industriali piatte

La copertura, siccome era piatta, non defluiva l’acqua, che rimaneva stagnante sul tetto…

coperture industriali danneggiate

…a causa di ciò, la copertura si stava danneggiando velocemente, ed andava quindi sistemata.

lucernari coperture industriali

I lucernari, precedentemente rappezzati, andavano anch’essi sostituiti.

Venimmo contattati dal titolare di AIREX, che ci chiese una soluzione definitiva al suo problema siccome, a causa dei disagi che ormai erano molteplici, lavorare sotto la copertura stava diventando più faticoso.

In fase di preventivazione, molta attenzione venne data alla qualità dei prodotti: il cliente voleva installare prodotti di alta qualità, sia per quanto riguardasse il nuovo manto in guaina bituminoso, sia per quanto riguardasse la sostituzione dei 18 problematici lucernari.

Fondamentale organizzare le tempistiche di intervento, urgenti per poter risolvere il problema in maniera ottimale.

Il lavoro è stato svolto contemporaneamente allo svolgimento di altri cantieri, per cui dovevamo far fronte sia agli altri lavori in corso, sia alle difficoltà a cui stava facendo fronte la proprietà. Quindi, avevamo previsto di sostituire nel breve termine i lucernari, in quanto erano proprio questi la causa principale delle infiltrazioni.

Dei 18 lucernari che vennero sostituiti, una metà era fissa, mentre i restanti 9 erano invece apribili elettricamente. Per quanto invece riguarda il materiale dei lucernari, la decisione ricadde su un policarbonato alveolare dello spessore di 16 mm di colore opale.

Ciò che rimaneva della superficie della copertura venne impermeabilizzata utilizzando una guaina dello spessore di 4 mm, con una flessibilità al freddo di -15° e protetta con uno strato di guaina ardesiata.

Infine, considerando la tipologia di copertura installata, ossia piana ed a vasche indipendenti, consigliammo e realizzammo dei troppopieni. Per la precisione: esattamente 2 troppopieni per ciascuna vasca. Questa scelta venne fatta considerando i recenti fenomeni atmosferici.

In caso di piogge particolarmente intense, qualora i pluviali collassassero o comunque non dovessero riuscire a far defluire completamente l’acqua raccolta, per evitare uno stagnamento eccessivo e problematiche anche più gravi, i troppopieni portano l’acqua in eccesso al di fuori dei muretti perimetrali della proprietà.

coibentazione in lana minerale coperture industriali

Prima di posare la guaina, ci sbrigammo a posare uno strato di coibentazione in lana minerale.

guaina ardesiata coperture industriali

Davanti avevamo iniziato ad installare la guaina, mentre dietro avevamo già posato lo strato protettivo in guaina ardesiata

DICE DI NOI IL CLIENTE

A lavoro finito chiediamo di rispondere a 5 cose ai nostri clienti:

  1. Una presentazione di se stesso.
  2. Di cosa aveva bisogno, per quale motivo ha deciso di rifare la copertura.
  3. Cosa è stato fatto.
  4. Differenze riscontrate tra prima e dopo l’esecuzione del lavoro.
  5. Se soddisfatto o no del nostro operato.

Ecco cosa dice di noi il sig. Freddi Enrico, socio e responsabile commerciale di AIREX spa, clicca l’immagine per ingrandirla.

risposta del cliente coperture industriali

GALLERIA