Rifacimento tetto: Da una copertura in amianto ad un’opera d’arte

Rifacimento Tetto in Emilia Romagna

I colori della natura a Lizzano in Belvedere. Foto scattata vicino alla copertura realizzata nell’Ottobre 2013.

La copertura oggetto dell’opera di rifacimento tetto presa in esame è situata a Lizzano in Belvedere, nell’Appennino Tosco-Emiliano.

Rifacimento tetto amianto in Emilia Romagna

Questa era la villa all’inizio. Le pesanti tegole in amianto in fase di sfaldamento rovinavano l’intera immagine dell’immobile.

La villa di pregio adiacente alla strada è una costruzione ben curata.

Il proprietario ci contattò poiché il tetto dell’edificio era costituito da pesanti tegole in eternit che iniziavano a rompersi e sfaldarsi, e richiedeva perciò un’opera di bonifica e rifacimento tetto.

Rifacimento tetto

Si può notare lo stato di degrado delle tegole in eternit, fase pericolosa a causa del rilascio delle fibre di amianto.

Questa è la fase ove un manufatto in cemento amianto raggiunge una zona pericolosa, poiché disperde fibre nell’aria.

Per ovviare alle preoccupazioni del proprietario e dei confinanti, si decise di bonificare la copertura tramite rimozione e smaltimento delle tegole. In tali casi, questa è la prima fase da eseguire nell’opera complessiva di rifacimento tetto.

Inoltre si voleva migliorare l’isolamento termico della copertura, e si decise allora di riqualificare energicamente l’immobile per avere il duplice beneficio, reale e fiscale, accedendo alle detrazioni fiscali del 65%.

Vennero quindi fissati gli obiettivi del progetto

Rifacimento tetto: L’opera

Missione:

  • Bonificare le tegole eseguendo lo smaltimento dell’eternit, ormai in una fase di degrado pericolosa, rimuovendole completamente.
  • Non deturpare e se possibile migliorare l’immagine della villa di pregio.
  • Per l’opera di rifacimento tetto, utilizzare materiali sicuri e durevoli per non dover più rifare il tetto, spendendo un po’ di più per l’opera in sé, ma spendendoli una volta sola.
  • Migliorare l’isolamento termico dell’immobile e riqualificare energeticamente l’immobile, accedendo così alle detrazioni fiscali del 65%.
  • Grazie all’opera di rifacimento tetto in progetto, alleggerire il tetto se possibile.

Tipo di copertura montata: Copertura civile in alluminio preverniciato (Prefa P10) realizzato in doppia aggraffatura, montato sul nostro pacchetto energy ventilato per riqualificare la copertura a livello energetico, migliorando l’isolamento.

Dove: Lizzano in Belvedere, Bologna, Emilia Romagna.

Anno esecuzione lavori: 2013

Rifacimento tetto Amianto sfibrato

Si nota come le tegole si stiano “sfibrando”, segno che la fase di degradazione del cemento amianto ha raggiunto un punto pericoloso per la salute, a causa della dispersione di fibre.

Assieme al proprietario si valutarono varie possibilità d’intervento.

Innanzitutto, si decise di rimuovere e smaltire tutto il tetto in cemento amianto.

Per porre in essere l’opera di rifacimento tetto, si valutarono diverse tipologie di copertura, sia in lamierati che in tegole tradizionali .

Vista la zona climatica di montagna, consigliammo un più sicuro tetto in metallo.

Rifacimento tetto Emilia Romagna

Work in progress dell’opera. Dettagli del paraneve mentre il tempo minaccia acqua. Parte della complessità dei lavori in montagna è rappresentata dal clima dai rapidi mutamenti e dalle piogge improvvise. Bisogna prevedere sempre di poter mettere in sicurezza tutto velocemente quando inizia a piovere.

Nell’ambito dell’opera di rifacimento tetto, prendemmo in considerazione le varie possibilità esistenti tra le coperture metalliche.

Per non sbagliare, visti i periodi economici che il nostro paese attraversa, si decise di fare uno sforzo ed economizzare a lungo termine: montare il miglior tetto possibile, ovvero spendere qualcosina di più adesso per poi non preoccuparsi più.

Scegliemmo un tetto che non sarebbe stato da rifare per moltissimi anni: la doppia aggraffatura in alluminio, un tetto pensato per essere sicuro da infiltrazioni al 100% e per durare quanto l’edificio. Infatti, ci sono coperture in alluminio che hanno 130 anni.

Scelta la tipologia dell’opera di rifacimento tetto scegliemmo il materiale, e il miglior rapporto qualità prezzo nel campo dell’alluminio

Una delle migliori aziende produttrici di materiale per coperture in alluminio è l’austriaca PREFA, che usiamo da anni.

Non molto tempo prima, PREFA aveva introdotto delle nuove verniciature denominate P10, garantite 40 anni: ne scegliemmo una versione tendente al rosso, che si abbinava con la casa (e scelta obbligata per le coperture in lamiera nel comune di Lizzano in Belvedere).

Particolare di rifacimento tetto in Emilia Romagna

Nel corso dell’opera di rifacimento tetto, per rendere impermeabile la conversa del camino in pietra, è stata incisa la pietra stessa ed inserita una bandinella, poi sigillata nell’incisione.

Nel tetto c’erano due porzioni quasi verticali, ben visibili dalla strada, e proponemmo alla proprietà di realizzarle in scaglie prodotte con lo stesso nastro per rendere più dinamico il tutto.

Camino finito (rifacimento tetto in Emilia Romagna)

Camino finito. Anche dai particolari dell’opera si può vedere come il lavoro di rifacimento tetto sia stato eseguito con precisione.

Il pacchetto di isolamento termico che posammo sotto il tetto è un nostro collaudato cavallo di battaglia: barriera vapore traspirante, strato di listelli a creare una camera d’aria, isolante multistrato riflettente di derivazione aeronautica ACTIS, strato di ventilazione, pannellatura in robusto compensato ad incollaggio fenolico e altro strato di barriera vapore.

Quest’opera di rifacimento tetto va ben oltre quanto richiesto dalla normativa sulla riqualificazione energetica degli edifici: così, oltre che isolare in maniera ottimale la copertura, è stato possibile per la proprietà mettere in detrazione l’opera al 65%.

Stratigrafia per un rifacimento tetto in Emilia Romagna

La stratigrafia del tetto finito mostra i vari strati per giungere ad una prestazione termica ottimale senza ispessire troppo la copertura.

I nostri ragazzi sono stati molto precisi e accurati nelle finiture e nell’esecuzione dell’opera.

Tutte le lastre della copertura in doppia aggraffatura sono state profilate sul posto, una per una della lunghezza giusta, senza giunzioni da colmo a grondaia.

Rifacimento tetto completato in Emilia Romagna

Sotto la copertura è stato posato uno strato di isolante ad alto rendimento per cambiare radicalmente le prestazioni energetiche del tetto e per permettere la riqualificazione energetica.

Anche molti dettagli di lattoneria sono stati creati sul posto con una piegatrice manuale che portiamo sempre con noi in cantiere.

Stessa procedura per le scaglie: prodotte con un’apposita piegatrice dallo stesso nastro usato per la copertura per uniformità di colori.

Il risultato dell’opera di rifacimento tetto, come potete vedere dalle foto, è ottimo ed esteticamente molto piacevole da guardare.

Rifacimento tetto di villa, Emilia Romagna

L’intera casa ha cambiato faccia grazie alla ristrutturazione della copertura.

Si può affermare con certezza che l’intervento di rifacimento tetto svolto ha valorizzato in modo non indifferente la villa.

Infine, anche il tetto del garage è stato coperto da scaglie dello stesso materiale e tipologia.

La proprietà è stata molto soddisfatta del lavoro eseguito.

Anche noi.

Crediamo che ne sia valsa la pena per la proprietà spendere un po’ di più, e per noi è valsa la pena cercare di fare un prezzo tirato ma che ci consentisse di fare un’opera ben fatta. È stato piacevole vedere un gran numero di automobilisti fermarsi e scendere per fare fotografie alla nostra realizzazione nelle fasi finali della lavorazione, ed è sempre bello lavorare sulle nostre montagne.

Prima e dopo Rifacimento tetto

Vi invitiamo a cliccare su questa foto per notare la differenza tra il prima e il dopo.

Risultato:

  • Rimuovere l’amianto ormai in pericolsa fase di degrado: FATTO.
  • Mettere completamente al sicuro da pioggia ed agenti atmosferici l’immobile: FATTO. La copertura in doppia aggraffatura installata è la più sicura esistente, in quanto cucita sul tetto stesso.
  • Attraverso un’accurata opera di rifacimento tetto, migliorare l’isolamento termico dell’immobile: FATTO. È stato posato un pacchetto di isolante ad alto rendimento (l’isolante Actis è della più alta qualità sul mercato): questo ha permesso la riqualificazione energetica dell’immobile, eccedendo i requisiti di legge. Nello specifico, il valore della trasmittanza termica (un valore che esprime quando una copertura trasmette il calore, ovvero più è basso meglio è) è passato dal valore di 1,7 W/m2 K iniziale a quello di 0,22 W/m2 K. Un cambiamento notevole, un miglioramento di quasi otto volte, che significa più confort e meno spese di riscaldamento o raffrescamento.
  • Migliorare l’immagine della villa di pregio: FATTO. Come si può vedere, l’intero immobile ha cambiato faccia, e noi siamo orgogliosi dei risultati ottenuti.
  • Nel corso dell’opera di rifacimento tetto, alleggerire se possibile la copertura: FATTO. Il risparmio di peso rispetto alla situazione precedente è di circa 8 tonnellate.
  • Economia: FATTO. L’opera è stata messa in detrazione al 65% usufruendo della normativa sugli sgravi fiscali per riqualificazioni energetiche, e la vera economica è che questa copertura tra quarant’anni sarà nuova come oggi e continuerà a far risparmiare energia in riscaldamento ogni anno.